Read me in your language

venerdì 6 luglio 2012

THE AMAZING SPIDERMAN

Finalmente il tanto atteso nuovo film su Spiderman è uscito nelle sale italiane.
Ieri, allo spettacolo serale, ero in prima fila, convinta di star per perdere il mio tempo davanti ad un film che non avrebbe reso giustizia al gran personaggio che è Peter Parker.


Dopo un inizio a rilento ( con un lungo preambolo incentrato in una tipica storia travagliata di un bambino abbandonato dai genitori e dal passato costellato di ricordi ai quali non sa dare delle spiegazioni) , dopo che Peter, con un espediente piuttosto ridicolo e tipicamente da film , riesce a diventare un supereroe e dopo aver compreso che lo spirito di vendetta non avrebbe giovato al suo spirito,  il film inizia!



Per quanto sia chiaro e palese che questo sia solo il prologo di una sconfinata serie di film , ho trovato intollerabile 3 cose:
- il blocco temporale di zio Ben e zia May ed in particolare i capelli tinti di quest'ultima.
- il viso troppo umanizzato di un Lizard dal fisico pompato (un fisico che avrei visto più idoneo al Venom de "Spiderman 3", il quale invece era piuttosto mingherlino) 
- il ragno...o meglio i ragni. Erano tanti e geneticamente modificati...tutti lì sulle loro ragnatele , pronti per mordere chiunque gli fosse capitato a tiro.Così potremmo essere tutti degli Spiderman...dove sarebbe allora la particolarità di un ragazzo qualunque e unico che diventa un supereroe?



Poi, giusto per fare dell'altro spicciolo spoiler, epica la scena nella quale Peter si rende conto di chi sia in realtà Lizard. Credo di aver riso per almeno 5 minuti nel vedermi comparire davanti agli occhi un topo (al quale avevano precedentemente iniettato il siero) ormai trasformato in un famelico topo/lucertola/gremlin , mangiucchiare il suo compagno topo.


Ma per quanto vi siano state queste cose a farmi totalmente rabbrividire, parallelamente ho apprezzato il ruolo di Flash, la complicità fra Peter e Gwen, l'atteggiamento sbruffoncello e spavaldo di uno Spiderman adolescente e le ragnatele create da Peter stesso. 
Piccoli particolari che insieme ad altri rispettavano il fumetto.


In sintesi , Spiderman è un bel film, da vedere per passare un po' di tempo, ma che a mio parere non è riesce a catturare particolarmente l'attenzione dello spettatore.