Read me in your language

giovedì 5 luglio 2012

Egon Project






Egon Project è il prodotto delle esperienze musicali di un unico artista che concretizza le sue idee trasformandole in musica, occupandosi di ogni strumento, ispirandosi e imparando dai grandi della sfera musicale quali Handrix, Led Zeppelin, Guns n' roses , Beatles, Rolling Stone, Queen, Battisti, Vasco Rossi, etc etc. Appassionato al rock in tutte le sue sfumature inizia a suonare con vari gruppi. 

Importante l’esperienza negli anni ‘94/’98 come chitarrista in una delle cover band più importanti dei Guns ‘n Roses, che susciterà l’interesse di molti locali e di varie radio della capitale. 


Le varie esperienze continuano e lo scambio di informazioni con altri gruppi lo porta all'appassionarsi ad altri stili musicali e soprattutto ad altri strumenti cosi oltre all'innamoramento incondizionato per il blues ed il rock n' roll comincia ad avvicinarsi alle varie influenze pop funky e jazz. Comincia così a collaborare con molti gruppi della scena locale scrivendo ed arrangiando molti dei loro brani ed anche per questo decide di iscriversi a scuole importanti per studiare con i migliori insegnanti: infatti prima si iscrive all' UM di Roma e poi alla Percento Musica avendo la possibilità di studiare con i più bravi maestri tra cui Franco Ventura, Fabio Zeppetella, Massimiliano Rosati , Umberto Fiorentino etc etc. 


Alla Percento Musica conosce due dei 4 musicisti che andranno a comporre da qui a breve i Minimalia di cui si possono ascoltare ancora molti singoli in rete come ad esempio Cambierò singolo ora riproposto anche dagli Audiomagazine. 
Nel frattempo partecipa ad un progetto importante come chitarrista degli Zenyatta, una delle tribute band dei Police più acclamate in Italia, suonando in locali molto importanti come il Rolling Stone di Milano


Contemporaneamente prosegue con i suoi studi e le sue sperimentazioni arrivando a creare un mix accattivante di rock e influenze elettroniche svelando un suo stile che andrà raffinandosi col tempo. 


Questa sua determinazione lo porterà a farsi notare ulteriormente nei giusti ambienti, permettendogli di partecipare a progetti come il Tim tour dove riscuoterà grande consenso di critica e pubblico in cui viene girato il video live di “Quello che cercavi in me uno dei singoli del mini ep di presentazione. 



Ep in cui si assapora quel mix che trasforma le varie canzoni in un collante piacevole all'ascolto ed originale per il sound. Contemporaneamente suona la chitarra per Miguel Bosè per alcune apparizioni italiane come il Wind Music Awards e partecipa a varie trasmissioni musicali televisive sia in Mediaset che in Rai come chitarrista di vari ospiti. 

Attualmente la ricerca stilistica di questo artista continua e lo vede impegnato in nuovi progetti musicali.





Link di Facebookhttp://www.facebook.com/egonproject