Read me in your language

domenica 22 aprile 2012

Presi per il cul...pardon, per la cultura!

Roma.
Dal 14 al 22 Aprile: la temibile SETTIMANA DELLA CULTURA.
Se sentivate il bisogno di essere presi in giro, questo era il modo migliore.
Perchè dico così? 
La prima beffa sta' nel periodo scelto, il quale include il 21 Aprile:  Natale di Roma; giorno in cui i musei sarebbero stati a prescindere gratuiti. 
Quindi è un po' come se avessero rubato un giorno...cosa alla quale nessuno fa caso, dato che in realtà i giorni della manifestazione sono 9 e non 7. 
Fino a qui, in realtà, non vi è nulla di negativo, anzi! 
La possibilità di una maggiore tranquillità con la quale visitare i musei GRATUITI.
Ed ecco che scoviamo la seconda burla: gratuiti ( non so perchè mi venga da ridere). 
Intanto cerchiamo di capire QUALI musei , dato che averli tutti a disposizione sarebbe un sogno. 
Fortunatamente il sito dei beni culturali è così ben strutturato che avere la lista completa,che vi linko QUI, dei musei statali non comporta imprese epiche.
Improvvisando una rapida statistica: su 82 risultati, 45 sono i musei che hanno SEMPRE l'ingresso GRATUITO; a questi aggiungiamone 7 di cui non è specificato l'importo e 1, la Domus Aurea, di cui abbiamo perso ogni speranza nel vederla aperta.  
Fra i restanti 29 siti archeologici, solitamente a pagamento, troviamo senza troppa fatica il complesso 
Anfiteatro Flavio, Fori e Palatino.
Finalmente gratis per la settimana della cultura? 
Con il biglietto di 12 euro, possiamo anche togliere dalla rosa dei campioni questi tre siti archeologici dalla indubbia importanza. 
Il tutto giustificato dal fatto che gli introiti saranno destinati a una procedura di manutenzione.
Molto nobile...ma essendo la meta prediletta di ogni turista, non si poteva sospendere questa beneficenza per solo 9 giorni?! 
Stiamo parlando del simbolo di Roma, di quel luogo per il quale i turisti pagherebbero sempre per entrarvi ( appunto per questo se ne sono fregati! )..non sarebbe stato carino donargli questo piccolo regalo per ringraziare il loro amore verso la nostra città?
Ma passiamo oltre...
La Galleria Borghese.
Per quanto aderisca al piano della "settimana della cultura" e quindi il biglietto sia completamente gratuito, si esige la prenotazione obbligatoria. 
Ovviamente è tutto pieno fino al 22 Aprile. 
Una manovra furba per permettere a tutti di usufruire dei suoi beni culturali.
Ma non vi sono solo beffe, dato che alla manifestazione aderiscono anche i Musei Civici di Roma, allargando le prospettive di visita.
Ma ecco che abbiamo alla mano i dati di un'altra piccola statistica, basata interamente sulle informazioni date su ogni sito web dei 20 musei civici.
Su 20 solo 8 hanno l'entrata gratuita, 2 di essi con eventuale integrazione per le mostre in corso al loro interno.
Dei 12 musei a pagamento sono menzionati solo i più conosciuti come i Musei Capitolini, Ara Pacis, Planetario e Museo Astronomico.
Ci stiamo prendendo in giro?
Siamo la città turistica per antonomasia, dovremmo essere promotori dei beni culturali che possediamo, degli immensi e sconfinati monumenti interessanti che ospitiamo, dei tantissimi turisti che vengono in ogni periodo dell'anno per visitarli, e noi, anche durante la settimana della cultura, ci divertiamo così tanto a prenderci in giro?