Read me in your language

giovedì 8 marzo 2012

Paris - Notre Dame



La mattina del secondo giorno, riprese le forze dopo una nottata passata a guardare in TV programmi francesi ( che spaziavano dal Piero Angelo di oltralpe alla vita segreta di un sessantenne trans e della sua difficoltà nell'essere accettato dai figli ) e mangiando i polli dalla natura incerta di KFC, iniziammo il nostro tour.
Prima tappa : NOTRE DAME!
La fermata della metro alla quale scendemmo si presento come una specie di sottomarino, portandomi a credere che fossimo arrivati alla Ile de la Cité immergendoci nella Senna.

The second morning, we resumed our forces after a night spent watching french TV programs ( which ranges from nature programs to the secret life of a sixty-trans and his difficulty to be accepted by his sons ) and eating chicken of uncertain nature of KFC, we began our tour!
First stop : NOTRE DAME!
Metro station where we got out entered as a kind of submarine, leading me to believe that we got to the Ile de la Cité diving into the Seine.


Il sottomarino
Tolte maschera e pinne ci trovammo davanti a un chiosco che mi ricordò una scena di "Labyrinth" , quella in cui una vecchia brutta nana accattona, con un'immensità di cianfrusaglie sulla schiena (e proprio queste mi tornarono alla mente), cerca di irretire la protagonista portandole i suoi giochi d'infanzia ( chi ha visto il film probabilmente capirà ma non garantisco che abbia le mie stesse sensazioni xD ).

Removed mask and fins, we were in front of a kiosk which reminded me of a scene from "Labyrinth", where and old beggar ugly dwarf, with a raft of junk on his back ( this came back to my mind! ), tries to ensnare the main character bringing her childhood games ( who knows the movie will probably understand but I don't guarantee to have my own feelings xD )










Tutto ciò aveva un gusto particolare, ma tornando a noi, seguendo la massa arrivammo alla famosa NOTRE DAME DE PARIS.

All this had a particular taste but coming back to us, we followed the other and finally we arrived at the famous : NOTRE DAME DE PARIS.







Inizialmente la mia reazione non fu delle migliori in quanto mi aspettavo una facciata più imponente. 
Guardandola frontalmente vi sembrerà piccola e tutte le fantasticherie provate durante la lettura del capolavoro di Victor Hugo vi sembreranno svanire nel nulla! 
Invece, basta semplicemente sporsi verso la fiancata per capire quanto sia enorme! 
Vi propongo delle foto di modellini, situati all'interno della Cattedrale, che vi permetteranno di vederla bene in tutto il suo insieme.

At first my reaction wasn't the best because I expected a more imposing facade.
Looking at the front it will seem small and all the fantasies felt during the reading of Victor Hugo's masterpiece will seem to vanish into thin air!
Instead, simply leaned to the side to see how it's huge!
I suggest some photos of models, located inside the Cathedral, which will allow you to look well at it in all its entirety.







...ed i working in progress...
... and working in progress...





Una volta entrati, forse a causa dell'organo che suonava tetramente, mi assalì un'atmosfera mistica e terrificante: la sua imponenza non fa altro che farti sentire piccolo puntino da schiacciare...

When we entered, perhaps because the organ which sounded darkly,  a mystical and terrifying atmosphere came upon me: its grandeur makes you feel a small dot to be crushed.









Nel prossimo episodio : Il Quartiere Latino


In the next episode : The Latin Quarter